Il Festival Coralia, promosso e prodotto dalla cooperativa Mirare vede al centro il diritto alla crescita, tema che i 9 relatori nelle 5 giornate del festival affronteranno e declineranno seguendo le loro specializzazioni. La preview del festival, tenuta il 13 luglio presso la sede teatina della Fondazione Banco di Napoli, Palazzo Zambra, è stata dedicata ad una riflessione sul ruolo che le Fondazioni di origine bancaria hanno per lo sviluppo e la crescita del territorio dove operano. Nel corso dell’incontro l’imprenditrice Rossella Paliotto presidente della Fondazione Banco di Napoli ha dialogato con Rosaria Mencarelli soprintendente APAB di Chieti e Pescara e Marco Passerini presidente della cooperativa Mirare. 

Gli appuntamenti successivi alla preview si svolgeranno presso il centro di produzione culturale Tricalle Sistema Cultura. Ogni appuntamento prevede la presenza di 2 relatori. Il 18 agosto Diego Ferrara, sindaco di Chieti dialogherà con Nino Germano autorevole giornalista Rai sul presente e futuro di Chieti, mentre il regista Svevo Montrasio si soffermerà sul ruolo che i social media hanno per la promozione e la crescita di un’area periferica. Il 19 agosto Renato Ravenda esperto di comunicazione del brand evidenzierà l’importanza della comunicazione nello sviluppo e crescita del brand attraverso un approccio innovativo, Fabrizio Cotza mentore di Imprenditori Sovversivi si focalizzerà sulla crescita e sul miglioramento della qualità della vita degli imprenditori. Il 20 agosto Rossano Pazzagli, autore e docente universitario affronterà il tema del declino delle relazioni tra costa e aree interne abruzzesi e la necessità di ricostruire relazioni proficue per la crescita; Angelantonio Rosato, giornalista ed esperto di geopolitica analizzerà l’Abruzzo in un’ottica geopolitica, guardando al vicino oriente. La giornata conclusiva del 21 agosto vedrà protagoniste due donne: Caterina Riva direttrice del MACTE di Termoli, che proporrà una riflessione su un possibile ecosistema che include il Molise, il mare e il MACTE e Maria Letizia Paiato, critico d’arte e curatrice che affronterà il ruolo responsabile che ha l’arte pubblica quando si realizza e quando comunica e i suoi benefici per la crescita socio-culturale ed economica.

Coralia è un festival per tutti. Con un filo conduttore ideale che emerge molto forte: il diritto alla crescita che tutti hanno, la capacità di resilienza delle comunità periferiche e la convinzione che sia necessario intraprendere nuovi percorsi per creare nuove opportunità di innovazione e sviluppo territoriale.

Cinque giorni di incontri con relatori di varia estrazione culturale e formativa che propongono approfondimenti sull’economia, lo sviluppo territoriale, l’arte, il marketing, il management e con il solo obiettivo di trasmettere energie, speranze, idee, cambiamenti, esperienze, condivisi con un linguaggio accessibile ad un ampio pubblico. Una possibile indagine della società contemporanea con particolare attenzione al territorio abruzzese e in un momento difficile e ancora segnato dall’emergenza Covid.

I numeri di Coralia

  • 5 giorni di incontri
  • 9 relatori
  • 2 location
  • 1 ebook che sarà pubblicato a settembre 2021

Per approfondire: www.coraliafest.it